CAPP
Ti trovi qui: Home » Progetti

Officina Emilia (dal 2000)

Responsabile scientifico: Margherita Russo

Laboratorio di storia delle competenze e dell'innovazione nella meccanica


www.officinaemilia.unimore.it

Cofinanziato da: Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Camera di Commercio, Por-FSE 2000-2006, UniMORE

Abstract

Officina Emilia è un progetto di ricerca-azione dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Il progetto si colloca nel dibattito di ricerca sui temi dell'innovazione e della rigenerazione delle reti di competenze.

Obiettivo è realizzare interventi nel sistema dell’istruzione (dalla scuola dell’infanzia all’università) e della formazione (dalla formazione iniziale alla formazione continua, alla formazione life long learning e alla formazione degli immigrati) capaci di migliorare la connessione tra l’output del sistema educativo e il fabbisogno di competenze adeguate a sostenere i processi innovativi, specialmente nell’industria.

L’idea originale è che gli interventi siano significativi se mettono in gioco non solo idee, ma anche un luogo fisico dove applicare concretamente pratiche innovative. L’officina evocativa delle lavorazioni meccaniche che ha funzionato dal 2006 al 2014 ha costituito il luogo di incontro e di produzione di esperienze di alto livello in una “bottega” per apprendere come apprendere e come innovare.

Officina Emilia ha costruito un Museolaboratorio, entro cui artefatti e macchinari costituivano un’officina evocativa delle lavorazioni meccaniche, e ha progettato, sperimentato e realizzato dieci laboratori didattici per le scuole di ogni ordine e grado. Le azioni realizzate e studiate hanno promosso la conoscenza attiva del contesto locale, attraverso esperienze didattiche e di orientamento. La popolazione target è stata ampia e varia. In primo luogo, sono state coinvolte classi di studenti con i loro insegnanti, ma anche le famiglie degli studenti e un pubblico di adulti interessato sia al progresso del sistema educativo che allo sviluppo dei settori industriali più importanti del territorio. Stage e progetti di tesi hanno coinvolto studenti universitari e dottorandi. Specifiche azioni sperimentali hanno coinvolto i docenti in percorsi di aggiornamento e di formazione iniziale. Officina Emilia ha realizzato diverse pubblicazioni, organizzato workshop e convegni internazionali, creato una rete di relazioni internazionali nel campo della ricerca e dell'innovazione sui sistemi educativi.

Attività di ricerca complementari sono quelle sviluppate nei progetti Metalnet, Leve, Homm-sw, Sonia.

Dal 1° ottobre 2014 la sede è stata chiusa per mancanza di fondi e tutti i materiali di Officina Emilia sono in un magazzino dell'Università, in attesa di una nuova sistemazione (per le ipotesi elaborate e in diuscussione si veda il sito di Officina Emilia).

L'ampia documentazione in formato digitale è disponibile online

Le attività di ricerca sulle tematiche proposte da Officina Emilia continuano per quel che riguarda la sistematizzazione delle esperienze condotte con le scuole e la valutazione dei laboratori di robotica che continuano ad essere realizzati con le classi.

Gruppo di ricerca

Al progetto Officina Emilia hanno collaborato oltre 230 persone: docenti e ricercatori di università italiane e straniere, studiosi, professionisti, insegnanti di scuole di ogni ordine e grado. Il partenariato con le scuole, le imprese; associazioni e istituzioni di ricerca ha reso possibile la raccolta ed eleaborazione della documentazione  prodotta nel progetto di ricerca-azione.

Con la direzione scientifica di Margherita Russo, i gruppi di lavoro sono stati diretti da Paola Mengoli (responsabile dei servizi educativi) e da Rossella Ruggeri e Giulia Piscitelli (responsabili della documentazione e comunicazione)

Aree di ricerca:
innovazione, politiche del territorio, analisi del territorio